La storia

Un’acqua antica

La San Martino è conosciuta ed amata fin dai tempi antichi Sull’altopiano del Coros, dove nasce, sono stati rinvenuti siti archeologici tra ipiù antichi d’Europa (XIsecoloa.C.) che documentano il culto dell’acqua presso popolazioni prenuragiche.

Rinomata dai tempi dei Romani che la veneravano per le sue proprietà incredibili. Grazie ai documenti storici si può verificare come l’acqua e la fonte fossero considerate preziosissime. Nel II secolo a.C. i Romani stessi intuirono che la qualità dell’acqua di San Martino fosse tale da giustificare l’investimento in un condotto di ben 35 chilometri che portasse la preziosa acquaa Porto Torres (la Turris Libissonis di quei tempi). Anche ai giorni d’oggi infatti è un’acqua pluripremiata, un tesoro inestimabile paragonabile solo a pochissime altre acque iperminerali al mondo. 

I savoia

La memoria di quella preziosa acqua non si perde e con l’arrivo dei Savoia, nel 1776, si registrano le prime analisi delle acque, al fine di accertare scientificamente le caratteristiche chimiche ed organiche delle acque di San Martino, in considerazione soprattutto delle proprietà terapeutiche che negli anni venivano ad esse attribuite. Grazie aqueste caratteristiche uniche negli anni l’acqua di San Martino si è fregiata di tantissimi Premi

You have no product in the cart.
0